Ayurveda e salute: le otto pratiche per il benessere

 Curato da


Ayurveda e salute: le otto pratiche per il benessere

L'Ayurevda consiglia di seguire con regolarità otto pratiche naturali per mantenere la salute e il benessere. Scopri qual è il tuo dosha e metti subito in pratica le 8 perle di saggezza ayurvedica per la tua salute!

Ayurveda e benessere: 8 pratiche naturali

L'Ayurevda consiglia di seguire con regolarità otto pratiche naturali per mantenere la salute e il benessere. Spesso viene da chiedere per quanto tempo bisognerà seguirle, e l'Ayurveda risponde: "Fino a quando si intende mantenere la propria salute e prevenire i vari disturbi!"

ayurveda salute benessere massaggio ayurvedico automassaggio simona vignali1. Ayurveda e oleazione del corpo

Dosha Vata – automassaggio ayurvedico e massaggio ayurvedico ogni giorno, con abbondante olio di sesamo. Insistere con il massaggio ayurvedico alla schiena e al collo. Seguire sempre con quindici/venti minuti di relax totale.

Dosha Pitta – cinque giorni alla settimana, automassaggio ayurvedico o massaggio ayurvedico con olio di cocco. Molto benefico il massaggio ayurvedico della testa e del viso (per esempio massaggio ayurvedico dei punti energetici marma del viso e del cuoio capelluto), seguito da esercizi di riposo della vista (palming) e rilassamento di tutto il corpo.

Dosha Kapha – tre automassaggi ayurvedici o massaggi ayurvedici alla settimana sono ottimali, con un po' di olio di mostarda. Il massaggio di gambe, caviglie e piedi risulta particolarmente benefico e drenante per questa costituzione che tende alla ritenzione e all'accumulo. Proseguire con leggero esercizio fisico.

Se non è possibile mantenere questa frequenza, oleare bene tutto il corpo almeno una volta alla settimana oppure ogni quindici giorni.

2. Ayurveda e sudorazione

Dosha Vata – molto benefica la sauna umida, dieci minuti di calore seguiti da dieci minuti di relax. Una volta alla settimana.

Dosha Pitta – bene la sauna umida, con sessioni di cinque minuti seguite da quindici minuti di relax. Una volta ogni quindici giorni.

Dosha Kapha – è preferibile la sauna con vapore secco o a infrarossi. Quindici minuti di sauna e cinque minuti di riposo. Una volta ogni dieci giorni.

3. Ayurveda e rimedi ayurvedici

L'Ayurveda sostiene che l'organismo produce radicali liberi sia fisiologicamente che a causa dello stile di vita non adeguato. Lo stress e l'accelerazione della vita quotidiana consumano buona parte delle risorse biochimiche, che vanno rifornite regolarmente tramite preparati ayurvedici a base di erbe tradizionali.

Dosha Vata – Chyawanprash, Shatavari, Aswagandha, zenzero, cannella. Favorire i rimedi caldi e piccanti con effetti digestivi, calmanti, riequilibranti e adattogeni.

Dosha Pitta - Chyawanprash, Brami, Triphala, Manjishtha, aloe, coriandolo. Favorire i rimedi freschi, amari, astringenti con effetti depurativi di sangue, fegato e cistifellea.

Dosha Kapha – Chyawanprash, Pippali, Trikatu, curcuma, zenzero, miele. Favorire i rimedi caldi, asciutti e piccanti con effetti riducenti e drenanti.

4. Ayurveda, olio e ghee (burro chiarificato)

Dosha Vata – tutte le sere, due cucchiai di olio di sesamo, seguiti da un bicchiere di acqua di cottura del riso basmati.

Dosha Pitta – alla sera, tre volte alla settimana, due cucchiaini di ghee seguiti da un bicchiere di acqua calda.

Dosha Kapha – una sera alla settimana, un cucchiaio di olio di sesamo seguito da un bicchiere di acqua calda con un cucchiaino di miele.

5. Ayurveda e dieta per i dosha secondo la cucina ayurvedica

Dosha Vata – alimenti proteici, grassi e nutrienti che non affaticano la digestione. Mangiare a orari regolari. Condire il cibo con spezie digestive. Mangiare carne solo in caso di debilitazione. Bere acqua calda con zenzero e tisane leggermente piccanti.

Dosha Pitta – cibi freschi e dolci, carboidrati e cereali. Evitare le spezie piccanti, i cibi troppo salati e aspri. Moderare l'alcool, bere succhi di frutta e centrifughe di verdura.

Dosha Kapha – cibi leggeri e diuretici, ricchi di fibre e poveri di grassi. Evitare i dolci e i latticini. Digiunare un giorno alla settimana. Evitare bevande fredde, bere tisana di finocchio ai pasti.

6. Ayurveda e stile di vita

Dosha Vata – Concedersi riposo del corpo e della mente, evitare di viaggiare troppo, adottare orari regolari per i pasti e il sonno, ripararsi da freddo e spifferi, non stimolare troppo i sensi.

Dosha Pitta - Evitare il caldo e l'esposizione al sole, calmare lo stress mentale, evitare critiche e discussioni, riposare la vista, concedersi pause di relax in ambienti freschi e arieggiati.

Dosha Kapha – Condurre vita attiva senza indugiare nella pigrizia, evitare il clima freddo e umido, non dormire di giorno, mantenersi aperti a nuovi stimoli, moderare il cibo e i dolci.

7. Ayurveda, yoga ed esercizio fisico

Dosha Vata - esercizio leggero, posizioni yoga rilassanti, stretching e allungamenti. Fermarsi alla soglia della fatica.

Dosha Pitta - esercizio moderato, preferibilmente all'aria aperta, verso sera e mai sotto il sole. Fermarsi quando inizia ad aumentare la sudorazione.

Dosha Kapha – esercizio intenso di tipo aerobico, all'aria aperta durante il giorno. Cercare di superare la soglia della fatica e sudare abbondantemente.

8. Ayurveda e pratica spirituale

Dosha Vata – impegnarsi a controllare la parola con cui disperde molte energie importanti. Praticare il silenzio, cercare di svuotare la mente dai pensieri. Rinunciare alla tentazione dell'ansia e della preoccupazione. Lasciare andare la paura.

Dosha Pitta – rinunciare alla rabbia e alla competizione. Focalizzarsi su sentimenti di amore universale, compassione, perdono. Praticare il non-giudizio e accettare gli altri per quello che sono, senza cercare di manipolarli o condizionarli.

Dosha Kapha – praticare meditazioni attive, basate sul canto e sulla danza. Impegnarsi a leggere letture ispiranti e riflettere sul senso profondo. Accettare i cambiamenti della vita e non resistere al nuovo. Vivere se stessi come artefici attivi del proprio destino.


photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!