CIRCONCISIONE: È vero che la circoncisione è una prassi utile e igienica per l'uomo

 Curato da


Negli anni passati si è spesso sostenuto che la circoncisione sia una prassi utile e necessaria per garantire una buona igiene intima. Oggi invece si tende a pensare che se ne possa fare a meno e che abbia semmai degli svantaggi. L'igiene viene comunque assicurata da un corretto modo di impostare la pulizia. Quando il bambino è piccolo è la mamma che deve tirare bene ali'indietro la pelle del prepuzio, per mettere a nudo il glande controllare che non vi siano anomalie. La pelle del prepuzio, infatti, resta attaccata al glande attraverso una "lingua" sottile, il frenulo, che deve essere sufficientemente lungo per consentire l'esposizione del glande stesso, senza "tirarlo" all'indietro.

Questa operazione di igiene è assolutamente indolore per il piccolo e serve per eliminare lo smegma, cioè le secrezioni prodotte dalle ghiandole sudoripare del prepuzio. Quando sarà grandicello il bambino imparerà da solo a pulirsi accuratamente e gli si dovrà spiegare non solo la tecnica idonea, ma anche l'importanza dell'igiene. Se non si elimina lo smegma, infatti, si possono generare delle fimosi, cioè delle adesioni del prepuzio al glande, con conseguenze negative non solo per l'igiene, ma anche per i futuri rapporti sessuali. Pertanto, se la pulizia viene osservata scrupolosamente, non c'è alcun bisogno di praticare la circoncisione, che tra l'altro, togliendo ogni protezione al glande, ne diminuisce la sensibilità a causa dei continui sfregamenti contro gli indumenti intimi.


photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!