Giovanissimi e sesso

 Curato da


Giovanissimi e sesso

Vari studi dimostrano che i bambini più esposti a incessanti stimoli sessuali crescono imparando a considerare i maschi dominatori e le ragazze sottomesse. I giovanissimi imparano anche che il sesso è violento. Che apparenza fisica e acquisto del prodotto giusto sono sinonimi di successo.

Giovani e cultura sessuale

Il saggio "The Porning of America" di Carmen Sarracino e Kevin Scott indaga sulla cosiddetta "generazione pornografica" e sul bombardamento sessuale cui sono sottoposti i bambini da media, pubblicità e televisione.

giovani educazione sessuale sesso adolescentiEducazione e consapevolezza sessuale dei giovani

La moda, l'immagine corporea, l'idea di sessualità ma anche quella di femminile e maschile sono influenzatate da quest'erotizzazione precoce e martellante. Una delle conseguenze è il sesso vissuto come una merce e la seduttività da esibire come un manifesto.

Gli studi dimostrano che i bambini più esposti a incessanti stimoli sessuali crescono imparando a considerare i maschi dominatori e le ragazze sottomesse. I giovanissimi imparano anche che il sesso è violento. Che apparenza fisica e acquisto del prodotto giusto sono sinonimi di successo.

Erotizzazione nella vita di ogni giorno

Dalle pagine delle riviste per giovanissime ammiccano provocanti sexy-bambine, immagini di uomini muscolosi, rigorosamente a petto nudo, con l'invito: «Ritaglia, stacca e incolla i sexy boys che preferisci».

Conferma la psicologa dell'età evolutiva Anna Oliverio Ferraris, autrice di La sindrome Lolita (Rizzoli): «Le riviste sono ricche di messaggi che sottolineano l'importanza di presentarsi sessualmente attraenti per stuzzicare l'interesse dei maschi».

Il marketing incalza con reggiseni imbottiti taglia sette anni o gli slip a perizoma, sempre sette anni, della Abercrombie & Fitch, ritirati dai grandi magazzini londinesi. Stessa sorte per un set gioco da lap dancer con tanto di palo da assemblare, giarrettiere, soldi finti e un dvd con i passi del ballo.

E gli effetti?

Riferisce Eileen Zurbriggen, già presidente dell'Apa: «La sessualizzazione precoce ha effetti in campo cognitivo, fisico e psichico, e sullo sviluppo sessuale. Più si è concentrati sul corpo e sul look più si trascurano ragionamento, attività espressive e calcolo matematico. Esiste poi una correlazione tra erotizzazione precoce e disordini del comportamento alimentare, bassa autostima e depressione».

Che fare allora per capire le emozioni coinvolte?

Censurare è controproducente, non fa che stimolare il fascino del proibito. Meglio prendere atto e commentare. È questa la parola magica per entrare efficacemente nel mondo dei giovani. E ce ne sono altre: far notare, interpretare, stimolare riflessioni che aggancino alla realtà.

Non si può far finta che il mondo non esista, ma familiarizzando con le proposte dei media e del marketing, si può andare incontro al problema. Pellai suggerisce: «Guardate quello che guardano loro, ascoltate la loro musica, leggete i loro libri e magazine». E ancora: «Mostrate il vostro punto di vista, senza far trapelare giudizi negativi né ansia. Accompagnateli: sono senza coordinate in un mondo da scoprire».


photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!