Intestino regolare, probiotici e prebiotici

 Curato da


Intestino regolare, probiotici e prebiotici

L'integrazione di probiotici e prebiotici può essere effettuata periodicamente, tre/quattro volte l'anno, a scopo preventivo per quindici o venti giorni...

Cosa sono i probiotici e i prebiotici?

I probiotici e prebiotici sono microrganismi che migliorano l'equilibrio interno dell'intestino. L'integrazione di probiotici e prebiotici può essere effettuata periodicamente, tre/quattro volte l'anno, a scopo preventivo per quindici o venti giorni 

fermenti probiotici salute naturale prebioticiI prebiotici

I prebiotici sono microorganismi contenuti nei prodotti alimentari tradizionali, come yogurt e latte fermentato; i prebiotici sono microrganismi vivi, in grado di influenzare in modo positivo l'equilibrio microbico intestinale. I prebiotici sono anche comunemente chiamati fermenti lattici vivi.

I probiotici

I probiotici sono integratori a base di ingredienti alimentari non digeribili dallo stomaco che, a livello dell'intestino crasso, stimolano selettivamente la crescita e l'attività di alcuni gruppi microbici, importanti per il buon funzionamento dell'organismo.

Come utilizzare al meglio i probiotici e prebiotici?

Per ottenere veri risultati, non basta assumere semplici probiotici e prebiotici, ma è necessario seguire un programma specifico che consiste in:

  1. alcalinizzare tessuti e mucose per creare un idoneo terreno di proliferazione
  2. fornire all'organismo gli elementi nutrizionali che i probiotici utilizzeranno per la loro riproduzione
  3. assumere quotidianamente fermenti prebiotici per ricolonizzare correttamente la flora batterica dell'intestino

Quando integrare i probiotici

L'integrazione di probiotici può essere effettuata periodicamente, tre/quattro volte l'anno, a scopo preventivo per quindici o venti giorni. Se invece la flora batterica è già impoverita e danneggiata, l'assunzione può essere protratta anche per un mese o più.

Colite e disbiosi: come usare i probiotici

In caso di patologie in cui è particolarmente importante la buona salute della flora batterica intestinale, come in caso di disbiosi intestinale o colite, l'assunzione di probiotici è consigliabile per periodi prolungati.

Meglio i fermenti lattici privi di lattosio a dosaggi molto concentrati. Per il buon funzionamento della flora batterica, sono fondamentali anche l'inulina e la vitamina B.

Dove si trovano i prebiotici

I prebiotici sono contenuti in concentrazione limitata in vari alimenti come cicoria, carciofo, porri, asparagi, aglio, soia e avena.

Prebiotici e farmaci

Nelle preparazioni farmaceutiche contenenti tali sostanze, vengono spesso aggiunti soprattutto i FOS (frutto-oligosaccaridi) e l'inulina, un polimero del fruttosio che ne favorisce gli effetti.


photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!