L'alimentazione sana

 Curato da


L'alimentazione sana

I principi nutritivi non si trovano liberi nell'ambiente (ad eccezione di sali e acqua) ma nel cibo vegetale e animale, sotto forma di macromolecole come polisaccaridi, proteine, lipidi, acidi nucleici, acidi grassi. Tutto ciò che contiene principi alimentari o nutrienti idonei ad un'alimentazione sana dell'uomo è definito cibo.

Il cibo sia la tua medicina

Questa classica affermazione di Ippocrate risulta sempre corretta; se il termine "medicina" indica un fattore che agisca contro la malattia a favore della salute, allora lo stile alimentare senza dubbio è la principale medicina.

alimentazione nutrizione benessere salute cibo medicinaAlimentazione e salute

Il motivo è molto semplice: i farmaci vengono assunti ogni tanto, al bisogno, mentre il cibo viene assunto tutti i giorni della vita, per almeno due o tre volte, quindi con le sue componenti biochimiche ha un'influenza diretta su tutte le condizioni del corpo.

Le funzioni del cibo

  • ricavare energia
  • regolare le attività fisiologiche e accrescere la struttura organica
  • riparare le perdite della materia vivente che si verificano durante le normali attività fisiologiche
  • reintegrare le perdite di sostanze nutrienti dovute a particolari sollecitazioni provocate da stress fisico ed emotivo

La fonte dei nutrienti e le loro proprietà

I principi nutritivi non si trovano liberi nell'ambiente (ad eccezione di sali e acqua) ma nel cibo vegetale e animale, sotto forma di macromolecole come polisaccaridi, proteine, lipidi, acidi nucleici, acidi grassi.

Tutto ciò che contiene principi alimentari o nutrienti idonei ad un'alimentazione sana dell'uomo è definito cibo e in base alle sue caratteristiche nutrizionali può essere classificato come:

  • principale: cereali in grani, legumi e semi oleosi
  • secondario: vegetali di terra, vegetali di mare, frutta e varietà di noci, cibo animale e derivati, enzimi e batteri

Classificazione dei nutrienti che compongono il cibo

Nutrienti essenziali

I nutrienti essenziali non vengono sintetizzati in maniera autonoma da parte dell'organismo e devono necessariamente essere assunti dall'esterno. Essi sono:

  • glucidi complessi: amidi
  • lipidi: omega3, omega6
  • aminoacidi: leucina, isoleucina, lisina, metionina, fenilalanina, valina, triptofano e treonina
  • minerali: tutti 
  • vitamine liposolubili: A-D-E-K
  • vitamine idrosolubili: B1 o tiamina, B2 o riboflavina, B6 o piridossina, B3 niacina, acido folico, acido ascorbico, B12 o acido pantotenico, colina, biotina, inositolo

Classificazione dei nutrienti in base alle loro funzioni

La nutrizione classifica gli alimenti in base alle loro funzioni nell'organismo. I principi nutritivi si suddivisono in:

  • energetici: glucidi, lipidi e aminoacidi
  • plastici: aminoacidi, lipidi e sali minerali che partecipano all'accrescimento e al mantenimento delle strutture cellulari
  • regolatori dei processi biochimici: vitamine, minerali e acqua
Inoltre dal punto di vista della Naturopatia, gli alimenti vengono suddivisi in due categorie:
  • Macronutrienti – proteine, carboidrati, grassi, fibre in tutte le loro componenti
  • Micronutrienti – vitamine, minerali, acidi grassi essenziali, enzimi

Queste informazioni tecniche sono necessarie per regolare le abitudini alimentari.

Solitamente infatti ci si concentra sulla quantità di macronutrienti e molto meno sul giusto apporto di micronutrienti, senza i quali, però, i primi non possono essere assimilati in maniera ottimale.


photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!