Naturopatia ed alimentazione sana

 Curato da


Per una alimentazione sana è necessario prima di tutto ricordare la differenza tra:
  • Alimentarsi – mangiare senza consapevolezza in base al desiderio del momento a discapito degli effetti sulla salute
  • Nutrirsi – mangiare con consapevolezza selezionando il cibo in base alle sue componenti nutrizionali a favore delle funzioni del corpo
Le regole fondamentali per una corretta nutrizione di base si possono riassumere nella scelta di cibi:
  • Nutrienti – che forniscono tutte le sostanze necessarie, facendo attenzione alle percentuali di zuccheri e grassi, e ricordandosi di inserire molte proteine e fibre vegetali
  • Digeribili – combinati in maniera da facilitare la digestione e non appesantire lo stomaco
  • Non inquinati – liberi da sostanze tossiche, chimiche, conservanti dannosi, pesticidi, ogm

Come sempre, per raggiungere il traguardo di un'alimentazione sana ed equilibrata, è bene fissare delle tappe graduali.
Per concludere, alla domanda se sia davvero necessario, al giorno d'oggi, assumere integratori anche in una situazione di alimentazione variata o di buona salute, la risposta è senza indugio: sì. Assolutamente sì.

Per diversi motivi:

  1. Consumiamo molti cibi raffinati e industrializzati. E' stato dimostrato che questi alimenti non forniscono più le stesse quantità di sostanze nutrizionali di qualche decennio fa, in particolare dei micronutrienti essenziali come vitamine, minerali, enzimi e acidi grassi
  2. Consumiamo cibi in base al gusto e non secondo le vere necessità. Il risultato è che spesso ci alimentiamo in eccesso e accumuliamo tossine e scarti metabolici che affaticano e indeboliscono gli organi, alterando le normali capacità di assimilazione ed eliminazione
  3. Alcune sostanze contenute negli alimenti "chelano", cioè sequestrano e neutralizzano, le vitamine, i minerali e i micronutrienti, impedendone l'assimilazione da parte dell'organismo
  4. I cibi light o senza zucchero, che si consumano ormai abitualmente, sono privi di grassi che sono invece sostanze necessarie alla salute come gli Omega3 e gli Omega6; o sono pieni di dolcificanti chimici, con meno calorie ma probabilmente più dannosi dello zucchero stesso
  5. Lo stress fisico ed emotivo interferisce drasticamente con i processi biochimici dell'organismo, creando flussi eccessivi o carenze di ormoni ed enzimi che a loro volta squilibrano le sostanze vitali nel corpo
  6. I ritmi di vita accelerati portano oggi a consumare più "carburante" rispetto ai ritmi naturali di un tempo, quindi se il cibo consumato serve per le normali funzioni e attività quotidiane, gli integratori servono a fornire al corpo l'energia necessaria a mantenersi in salute e in equilibrio, senza andare in riserva


photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!