Curato da

In caso di ictus, la vitamina E stimola l'eliminazione delle tossine e frena la neurodegenerazione

Dopo un ictus, si generano tossine che danneggiano il cervello e i nervi. La vitamina E, secondo una ricerca, ne favorisce l'eliminazione, aiutando a prevenire e a ridurre i sintomi dell'ictus.

vitamina e ictus prevenzione ictus danni cervelloLe vitamine per il benessere

Che le vitamine facciano bene è un dato di fatto e una recente ricerca dell'Ohio State University lo conferma. Anzi, apre nuove prospettive nella lotta all'ictus e ai danni cerebrali causati da questo disturbo.

TCT, la molecola anti ictus

Una forma di vitamina E presente in natura, l'alfa-tocotrienolo (TCT), è in grado di proteggere il cervello dalla neurodegenerazione - la distruzione delle cellule nervose - una delle conseguenze più gravi dell'ictus.

La vitamina in forma TCT viene usata dal corpo per sintetizzare una proteina - chiamata  multidrug resistance-associated protein 1 o MRP1 - con proprietà protettive del cervello e dei neuroni. Questa proteina smaltisce le tossine accumulate nel cervello dopo un ictus.

La scoperta avvalora la tesi di nutrizionisti e sostenitori della medicina naturale e di uno stile di vita sano: una dieta sana, ricca di frutta e verdura è la migliore fonte di prevenzione contro le malattie da stress ossidativo e glicazione avanzata, come ictus, diabete, infarto, pressione alta.

La Food and Drug Administration statunitense ha già stabilito la sicurezza di questa vitamina in forma di principio attivo, ponendo le basi per avviare una prevenzione nei soggetti ad alto rischio di ictus.

photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!