Curato da

in Ayurveda, la disciplina del pensiero per la donna incinta, da seguire durante i nove mesi prima della nascita del bambino.

La donna in attesa trasmette tutto ciò che prova al piccolo nel suo grembo. Indugiare nei pensieri negativi provoca in entrambi emozioni come paura, rabbia, frustrazione, angoscia e tristezza.

La scienza ayurvedica insegna a osservare l'interrelazione tra pensiero, emozioni e respiro: quando la gestante non riesce a controllare i pensieri negativi o arginare emozioni indesiderate, può agire sul respiro impegnandosi con la volontà a renderlo più lento, profondo e regolare, inspirando ed espirando dal naso e non dalla bocca. In questo modo il flusso di pensieri ed emozioni si dissolve gradualmente e semplici respirazioni coscienti si trasformano in esercizi di rilassamento profondo, particolarmente efficaci per madre e bambino.

photo social google plusSegui i consigli gratuiti e dialoga con Simona Vignali!